Quando parliamo dei nostri bambini interiori, dobbiamo anche parlare di noi stessi da bambini. Cosa abbiamo fatto e cosa ci ha fatto diventare quello che siamo oggi?

 
 
 
 

Abbiamo scavato un po' più a fondo e abbiamo chiesto ai ragazzi che non hanno mai smesso di giocare di raccontarci qualcosa sulla loro infanzia. Guarda Olly Wilkins e Ben Deakin che raccontano la storia di come sono diventati quello che sono oggi.

 
 

Abbiamo sfogliato vecchi album di foto e abbiamo trovato bei momenti e ricordi. Abbiamo visto piccole versioni di noi stessi. Abbiamo scoperto somiglianze, ma anche differenze. Abbiamo capito cosa abbiamo perso completamente e cosa ci manca oggi. Ci ha fatto pensare. Sicuramente non si tratta di diventare sentimentali, ma lo vediamo come un promemoria per riflettere su ciò che è importante nella vita e ciò che non lo è.

Perché invidiamo i bambini? Perché si perdono totalmente nel momento. Dimenticano il tempo, dimenticano tutto. Li invidiamo per la loro curiosità e fantasia oltre che per la loro mancanza di paura, sentono i rischi in modo diverso.
 

Siamo quello che eravamo da bambini: artisti, sognatori, scavatori, corridori, costruttori... qualsiasi cosa! Ma una cosa è certa: il tuo bambino interiore rimarrà per sempre. Puoi nasconderlo, ma è ancora lì. Quindi ci siamo chiesti:

Cosa penserebbero di noi oggi le nostre versioni di 10 anni fa?
 
"Beh, potresti essere diventato un po' serioso, ma puoi andare in bicicletta al lavoro tutti i giorni e fare le impennate la sera - Ma amico, papà deve ancora guardarti le spalle?!"

Il bambino interiore di Martin, Brand Manager

 
 
"Oh wow, puoi andare molto veloce adesso. Sai fare un trick?"

Il bambino interiore di Fabian, Lead Engineer

 
 
 
"Che bella bici ... Spero che tu sia coraggioso quanto me. Non lo sei ?! Dai, rimettiti in sesto. Ce la puoi fare!"

La bambina interiore di Ulrike, Graphic Designer

 
"Wow, domino ancora le strade. Credibilità nelle strade dal 1985, sono orgoglioso di te. Ma dove sono finiti i capelli?"

Il bambino interiore di Marc, Brand Manager

 
 
"Ieri e oggi... è cambiato nulla: ancora pedali con stile ovunque possibile. Tieni alto quello spirito!"

Il bambino interiore di Mario, Lead Design Engineer

 
"Devi ancora indossare i vestiti di tuo fratello maggiore ?! Spero, almeno la tua bici sia nuova. Lo apprezzo!"

Il bambino interiore di Moritz, Brand Director

 
 
"Capisco, sei ancora un sognatore ad occhi aperti. Ma cos'è questo elenco di cose da fare sulla tua scrivania? Rilassati, amico, e goditi ogni momento!"

Il bambino interiore di Max, Content Lead

 
Adesso, è il momento per te di fare lo stesso:

Controlla i tuoi album e trova tutte queste piccole gemme ricoperte di polvere che si nascondono dietro le ante degli armadi. Trova te stesso e tuffati nei momenti spensierati dell'infanzia.

 

Se vuoi, condividi questi momenti con noi. Taggaci (@focusbikes) su Instagram e usa l'hashtag #foryourinnerchild. Ci piacerebbe vedere le tue versioni mini e come sei oggi. Nel migliore dei casi, vedremo foto di te da bambino e di oggi (sulla tua bici). Forse vuoi anche visitare il luogo in cui è stata scattata la foto originale come ha fatto il nostro Brand Manager Martin.

Non dimenticare di salire sulla tua bici e di liberare il tuo bambino interiore. Torna all'atteggiamento di fare solo ciò che ti piace. Divertiti e basta!

 
 

BEAT YOUR SCREEN TIME: 06.06. - 03.07.2022