Focus - Print Logo
Teaser 1

Anja a Maiorca

Anja Kallenbach è appena tornata dal ritiro a Maiorca – con tantissimi chilometri di allenamento sulle spalle. Anja ama andare in bicicletta e con la sua FOCUS Cayo ha già percorso tanta strada. Qui fornisce regolarmente indicazioni sull'allenamento, suggerimenti di viaggi e consigli sull'alimentazione.

Sono appena tornata dal mio primo ritiro. Ho percorso i primi chilometri dell'anno in bicicletta. Sicuramente ora penserete: pazza per la bici ed ha iniziato soltanto ora a girare con la bicicletta? Sì, esatto. È il mio primo consiglio di allenamento per voi: in inverno dedicatevi semplicemente a qualcosa di diverso. Da quando in inverno pratico sci di fondo, ho molti più successi in bicicletta. Nella Foresta Nera si incontrano anche alcuni professionisti delle due ruote tedeschi che sanno bene che è utile dedicarsi ad attività differenti. Così, alleno muscoli diversi e la motivazione per la bicicletta in primavera è incredibile.

Come ogni anno, anche quest'anno per il periodo di carnevale sono stata a Maiorca. In primavera è davvero il posto più bello per andare in bicicletta! È già sbocciata la primavera: i mandorli sono in fiore e i prati fioriti e la temperatura di 18 gradi è gradevole per pedalare. Inoltre, a Maiorca ci sono numerosi vicoli in cui si possono incontrare altri ciclisti e pochissime automobili.

Controllo dell'allenamento – sì o no?

Io ho portato la mia bicicletta perché è perfetta per il contesto. Avevo con me persino il misuratore di potenza Quarq. Mi ha aiutato moltissimo nel controllo dell'allenamento. Non sono un tipo che segue un piano di allenamento preciso e che ogni giorno monitora con esattezza chilometri, ore e medie. Secondo me, andare in bicicletta deve essere prima di tutto divertimento. Mi piace anche percepire il paesaggio e non guardare soltanto il tachimetro per rispettare con precisione specifici valori Watt. Inoltre mi regolo in base a come mi sento quel giorno e al tempo. Nonostante ciò seguo un allenamento specifico per poter arrivare in forma alla stagione di gara di giugno/luglio. Quindi, in primavera è estremamente importante l'allenamento di resistenza base: pedalare lentamente per lunghe distanze. Questo significa che lascio pedalare i gruppi veloci e spesso mi faccio tranquillamente superare.

Certamente l'allenamento di resistenza base di primavera ha un grande aspetto negativo: devo pedalare in pianura. È una tortura per me! Anche a Maiorca non ho potuto resistere a scalare almeno un paio di piccole montagne. Sant Salvador e Randa sono un must! In genere partivamo al mattino verso le 10. In questo orario la temperatura è già gradevole. L'obiettivo era segnare almeno 100 km sul tachimetro se il tempo lo consentiva.

Mangiare è importante

Ovviamente si iniziava sempre con un lungo buffet per colazione. Negli alberghi spagnoli è davvero straordinario. La domanda è: cosa è meglio scegliere per un allenamento in bicicletta? Fortunatamente, non ho molti problemi di questo genere ma un ritiro non è il momento giusto per fare la dieta. Per una lunga giornata in bicicletta abbiamo bisogno di energia sotto forma di carboidrati a catena lunga. L'energia che contengono viene smaltita lentamente e rimane a lungo nell'organismo. Un classico sono i muesli. Ho sempre una scorta di fiocchi di avena, cereali e frutta secca, che come si sa hanno un basso contenuto di zucchero. Inoltre, non possono mancare la frutta per le vitamine e un panino al formaggio nella tasca della maglia. Quando sono in giro, non sono una fan delle barrette, che mangio solo durante la gara. La maggior parte non è salutare e anche il gusto non è eccezionale. 

A Maiorca ci sono bar straordinari in cui con un paio di euro si può comprare la famosa torta di mandorle o un delizioso bocadillo, ad es. con prosciutto spagnolo di Serrano. Porto sempre con me un gel per i casi di emergenza. Inoltre, nelle tasche della mia maglietta infilo una mappa di Maiorca, una giacca impermeabile (il tempo può cambiare velocemente) e naturalmente un telefono per le emergenze. Per questo è sicuramente necessaria una maglietta con tre tasche sulla schiena, che purtroppo non è ancora uno comune per la maggior parte dei produttori. Ma le magliette di Focus sono ideali per le vere cicliste, perché dotate di tre grandi tasche sulla schiena. Di sera faccio attenzione ad assumere molte proteine per i muscoli e la rigenerazione. Pertanto, di solito mangio pesce con verdure e pasta o riso.

Qui potete trovare ulteriori informazioni su Anja:

www.anja-kallenbach.com

Facebook: https://www.facebook.com/anja.kallenbach.3

Instagram: https://www.instagram.com/anjakallenbach/

Twitter: @anjakallenbach